Blitz anti terrorismo, arrestato esponente del Fronte Islamico della Salvezza

La cellula attiva anche nel casertano e costantemente monitorata

I carabinieri del Ros hanno rintracciato all'interno della stazione di Foggia e arrestato, in esecuzione di un provvedimento emesso dall'ufficio esecuzione penali della procura generale di Napoli, Yacine Gasry, cittadino algerino condannato in via definitiva a 4 anni, 9 mesi e 21 giorni di reclusione per associazione con finalità di terrorismo internazionale.

Il provvedimento scaturisce dall'indagine avviata dal Ros all'indomani degli attentati terroristici dell'11 settembre 2001 e diretta dalla Procura della Repubblica di Napoli. Gli accertamenti riguardarono, all'epoca, la rete di supporto logistico al Fronte Islamico di Salvezza (F.i.s.) algerino, attiva in Italia tra le province di Napoli, Caserta, Vicenza e Milano.

La rete logistica prendeva il nome dal leader Djamel Lounici, cittadino algerino direttamente collegato ad elementi di spicco del F.i.s.. Dalle indagini del Ros è emerso che la rete ''Lounici'' era dedita al traffico di armi di provenienza illecita da utilizzare per gli attentati terroristici dei gruppi armati del F.i.s. e del G.i.a. (Gruppo Islamico Armato) in Europa e in Algeria nonché al reperimento di documenti falsi da fornire ad elementi integralisti che dovevano abbandonare il territorio algerino ovvero ad extracomunitari già presenti in Europa che ne facevano espressa richiesta. (Rre-Asc/AdnKronos) ISSN 2465 - 1222 15-DIC-17 09:21 NNNN

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento