Ubriaco investe ed uccide professore, condannato

La Cassazione respinge il ricorso di un 40enne per la morte del docente di matematica Francesco Castrillo

Castrillo fu ucciso dall'auto in corsa

Arriva la condanna definitiva per il 40enne accusato dell'omicidio colposo del professore di matematica Francesco Castrillo, 70enne di Pietravairano.

I giudici della Corte di Cassazione hanno dichiarato inammissibile il ricorso e confermato la sentenza di condanna pronunciata nei due gradi di giudizio precedenti nei confronti di Adil Garraoui, marocchino. L'uomo, nell'ottobre 2015, imboccò via Roma a Pietravairano a bordo della Ford Focus travolgendo il docente in pensione che si trovava a margine della carreggiata. 

Gli Ermellini hanno confermato la dinamica del sinistro: "nell'affrontare una curva destrorsa ad una velocità tra 58 e 70 Km/h, l'autovettura condotta dal Garraoui perdeva aderenza a causa del fondo stradale bagnato e si spostava sul lato sinistro della carreggiata, colpendo alla gamba sinistra il pedone che lì si trovava", si legge nella sentenza. Circostanza aggravata dal fatto che il 40enne risultò positivo all'alcoltest.

I giudici hanno condannato il 40enne al pagamento delle spese processuali ed al versamento di 2mila euro in favore della Cassa delle Ammende.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Avete sete dopo aver mangiato la pizza? Ecco i 3 motivi per cui accade

  • Bollo auto, quando pagarlo e come ottenere la riduzione nel 2020

  • Chiede alla fidanzata di sposarlo durante la sfilata dei bottari | VIDEO

  • Il business della monnezza dei Casalesi, la Dia: "Veleni nell'acqua e nelle strade"

Torna su
CasertaNews è in caricamento