"Fidejussione illecita per l'accordo Interporto-Comune"

Le indagini della Finanza potrebbero portare a nuovi sviluppi. Per la Procura non ci sono stati "adeguati controlli"

Potrebbe non essere ancora finita l’indagine che ha portato la Guardia di Finanza ad arrestare Giuseppe Barletta, imprenditore con una galassia di 50 società tra Italia, Olanda ed Austria, finito in manette con l’accusa di bancarotta fraudolenta ed autoriciclaggio

I finanzieri, coordinatori dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno infatti posto l’attenzione anche sugli atti che l’interporto Sud Europa, una delle società controllate da Barletta, ha siglato nel novembre 2016 col Comune di Marcianise.

“Il gruppo societario - si legge nella nota ufficiale del procuratore capo Maria Antonietta Troncone - ha consentito artatamente la sopravvivenza di alcune società divenute proprietarie di ingenti consistenze immobiliari, da ultimo utilizzate per rinegoziare con il comune di Marcianise un'ulteriore progettualità di espansione infrastrutturale, sia al fine dell'ultimazione del progetto interportuale (mai terminato in precedenza) che per l'ennesimo sviluppo dell'area commerciale”. 

interporto comune marcianise-2

“Lo stesso gruppo imprenditoriale -continua - attraverso una sua controllata, la società "ISE" (Interporto Sud Europa), ha infatti siglato uno specifico accordo transattivo, formalizzato nel novembre 2016, le cui obbligazioni, limitatamente alla parte assunta dal soggetto attuatore privato, anche grazie alla mancanza di adeguati controlli da parte dell'ente locale, sono risultate garantite da fideiussioni illecite, sia perché rilasciate da un "Confidi minore", che, in quanto tale, non era abilitato all'emissione di polizze a garanzia dell'adempimento di obbligazioni verso enti pubblici, sia perché non aveva la capacità finanziaria per far fronte agli impegni assunti”.

Questo, naturalmente, lascia ipotizzare che le indagini continueranno per valutare se vi siano stati errori da parte dell’amministrazione comunale di Marcianise e su colui che “avrebbe dovuto controllare” la fidejussione presentata dall’interporti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Il vento abbatte le luminarie, alberi e pali della luce a terra | FOTO E VIDEO

  • Esplode bombola di gas in una palazzina | FOTO E VIDEO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

Torna su
CasertaNews è in caricamento