Muore a 39 anni, aperta un’indagine

Accertamenti in corso per ricostruire il drammatico incidente

I carabinieri della Compagnia di Capua hanno aperto ufficialmente un’indagine sulla morte di Antonello Migliaccio, l’operaio 39enne di Mugnano deceduto all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta per le conseguenze delle ferite riportate in un incidente sul lavoro presso la Multicedi di Pastorano.

Mercoledì la vittima stava lavorando su una piattaforma posizionata a circa tre metri d’altezza quando è avvenuto l’incidente. Immediatamente il 39enne è stato trasportato nel nosocomio del Capoluogo, dove è spirato sabato.

I militari agli ordini del capitano Mandia hanno infatti iniziato rilievi e accertamenti nell’azienda in cui è avvenuta la tragedia, seguendo il protocollo per gli infortuni sul lavoro. In particolare i carabinieri si stanno focalizzando sulla ricostruzione della tragedia in cui ha perso la vita Migliaccio, e su eventuali mancanze nei sistemi di sicurezza sul lavoro nel magazzino in cui è avvenuto l’incidente. Al momento comunque non risultano persone iscritte nel registro degli indagati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento