Dall’avvocato mediatore alle richieste del sindaco: ‘ostruzionismo’ per avere favori

I retroscena dell’inchiesta che ha portato alle perquisizioni in Comune

Il sindaco Andrea Sagliocco

Forme di “ostruzionismo” nei confronti di un imprenditore per ottenere “utilità”. E’ questo il cuore dell’indagine della Procura della Repubblica di Napoli Nord che ha portato, nella giornata id martedì, i carabinieri del gruppo di Aversa guidati dal tenente colonnello D’Amato a perquisire gli uffici del Comune di Trentola Ducenta, alcune abitazioni private e studi professionali alla ricerca della documentazione necessaria ad attestare quanto era stato denunciato in un esposto alla Procura.

QUATTRO INDAGATI NELL'INDAGINE

Il sindaco Andrea Sagliocco è coinvolto nell’inchiesta insieme ad un suo collaboratore e ad un dipendente dell’Ente: sono accusati a vario titolo di concussione ed abuso d’ufficio. Coinvolto anche un avvocato amministrativista che avrebbe svolto il ruolo di “mediatore” tra le parti: da un lato il sindaco ed i suoi collaboratori, dall’altro l’imprenditore “vittima” delle richieste per poter ottenere le autorizzazioni per una lottizzazione da realizzare a Trentola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Psicosi coronavirus, esami su un uomo nel casertano. Primo test negativo

Torna su
CasertaNews è in caricamento