Indagato Trapanese, l’avvocato: “E’ vittima nell’inchiesta”

Il dirigente della Imat coinvolto nell'indagine sulla corruzione al Comune di Castel Volturno

La sede dell’Italian Maritime Academy Technologies di Castel Volturno

“Il nostro assistito darà significativa spiegazione in ordine alla sua estraneità alle vicende per le quali suo malgrado è rimasto coinvolto e vittima”. È quanto afferma l’avvocato Raffaele Crisileo, legale di Rosario Trapanese, dirigente dell’Italian Maritime Academy Technologies di Castel Volturno coinvolto nella maxi inchiesta sulla corruzione al Comune di Castel Volturno.

“Abbiamo ricevuto incarico di assistere e di difendere in sede giudiziaria l’amministratore della Imat Italian Academy Technology, il comandante Rosario Trapanese – spiega l’avvocato - Innanzitutto dobbiamo chiarire che il nostro assistito è stato colpito solo da provvedimento di divieto di dimora in provincia di Caserta dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, e da nessuna misura carceraria per alcuni episodi di corruttela, per i quali darà significativa spiegazione in ordine alla sua estraneaità alle vicende  per le quali suo malgrado è rimasto coinvolto e vittima”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Pandora falsi venduti nel Tarì, scoperto il deposito: sequestrati 2860 gioielli

  • Violento incendio in 3 depositi: fiamme altissime, la nube invade le case | FOTO

  • “Io nel clan a 13 anni. In carcere ho incontrato un indagato per l'omicidio dei miei genitori”

  • Un intero quartiere ruba la corrente, insulti e minacce ai tecnici dell'Enel: 25 persone nei guai

  • Riesce a non pagare 10mila euro di pedaggio autostradale con un trucco

Torna su
CasertaNews è in caricamento