Sequestri a Zagaria, 8 indagati. Perquisite anche case

La Dia ha posto i sigilli a due ville e un negozio riconducibili ai familiari del capoclan

Sono otto le persone indagate nell’ambito dell’operazione ‘Nereide’, che ha portato questa mattina gli uomini della Dia di Napoli ad eseguire un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della Dda nei confronti dei familiari del capoclan dei Casalesi Michele Zagaria.

Nel mirino sono finite due ville e un negozio di abbigliamento, tutti ubicati a Casapesenna, dal valore complessivo di circa 3 milioni di euro. Nel corso dell’operazione sono state eseguite anche delle perquisizioni domiciliari. Per la gestione dei beni sequestrati, come riporta l’Ansa, è stato nominato un amministratore giudiziario.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Un casertano ai mondiali dei parrucchieri a Parigi

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Colpo da 'Zara', fermata dai carabinieri con mille euro in vestiti

  • Pentiti ed arresti non hanno scalfito i Casalesi. Ecco la nuova mappa dei clan nel casertano I FOTO

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Trovato morto dalla moglie sotto il porticato di casa

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

Torna su
CasertaNews è in caricamento