Perde il controllo dell'auto e si schianta contro l'inferriata di un caseificio | FOTO

Perdite di gas dall'auto, i pompieri scongiurano il propagarsi di un incendio. Ferito 21enne

L'auto finisce contro il muro di cinta del caseificio

Perde il controllo del veicolo in una rotonda e si schianta contro il muro di cinta di un caseificio. È successo a Maddaloni in via Forche Caudine poco dopo l'una nella notte tra domenica e lunedì. A. A., un 21enne di Montesarchio alla guida della sua Opel Corsa proveniente da Santa Maria a Vico, ha imboccato la rotonda per accedere sulla Variante di Maddaloni perdendo poi il controllo della vettura.

Si è schiantato contro il muretto di cinta del 'Caseificio Bianco Mozzarella', portando via con sé parte dell'inferriata della struttura ritrovandosi poi nell'area interna del caseificio maddalonese. Il 21enne è stato soccorso sul posto dal personale del 118 di Maddaloni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vigili del fuoco di Caserta invece hanno messo in sicurezza l'autovettura. Era dotata di impianto a gas. C'erano delle perdite e l'intervento dei caschi rossi casertani ha scongiurato il propagarsi di un incendio. I carabinieri di Maddaloni indagano per far luce sulla vicenda. Il 21enne è stato sottoposto all'alcol test ed al test per il rilevamento di sostanze stupefacenti/psicotrope.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

Torna su
CasertaNews è in caricamento