Muore a 21 anni dopo il drammatico incidente

Era ricoverato in ospedale. Il ricordo della squadra di calcio

Quindici giorni fa l'incidente e stamattina l'ultimo respiro: si è spento, per un infarto, in un letto d'ospedale il 21enne di Villa Literno Luigi Mercurio, giovane che 15 giorni fa è rimasto schiacciato da due camion della raccolta dei rifiuti durante l'orario di lavoro. Il ragazzo lavorava infatti con una ditta che raccoglie immondizia in provincia di Napoli e durante un'attività di smaltimento è rimasto schiacciato da due camion per motivi sui quali dovrà fare chiarezza l'autorità giudiziaria. La salma è stata sequestrata e domani ci sarà anche l'autopsia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche la società di calcio del Villa Literno ha voluto ricordare il ragazzo con un post sulla Fanpage. "Tanti giovani hanno vestito la nostra maglia col sogno di diventare calciatori. Luigi Mercurio era uno di questi, amava il calcio, amava Villa Literno ed il Villa Literno Calcio. Amico di tutti e da sempre presente allo stadio, ogni volta era li sulle gradinate con gli amici e con la dirigenza. Dapprima sognatore e poi tifoso. Ci lascia un vuoto immenso ed incolmabile. Un momento per noi roseo che si spegne e deve spegnersi per dare il più grande cordoglio alla Famiglia Mercurio per la perdita del caro Luigi che resterà per sempre nei cuori del popolo biancorosso. Il Presidente Fontana e tutta la dirigenza sono cosi vicini e affranti da questo momento triste per la comunità liternese. Ciao Luigi ci guarderai da lassù e gioirai ai nostri gol ogni sabato un po come se non ci avresti mai abbandonati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento