Drogato investe una bambina: "Mi sono spaventato e sono scappato via"

Il 47enne ha abbandonato l'auto in un canneto e si è dileguato, i parenti lo convincono a consegnarsi. La piccola di 8 anni è gravissima in ospedale

La piccola ricoverata al Santobono

"Mi sono spaventato e sono scappato via". Queste le parole del 47enne di Napoli Secondigliano che ha investito una bambina ucraina di appena 8 anni a Mondragone, in località Pescopagano.

L'INCIDENTE

L'episodio si è verificato nel primo pomeriggio di ieri in via Lista, una strada piuttosto dissestate alle porte di Pescopagano. La piccola, in vacanza con i genitori, stava attraversando la strada in compagnia del padre quando, per raggiungere la madre già dall'altra parte della carreggiata, si è lanciata al centro dell'arteria venendo centrata in pieno dall'auto guidata dall'uomo, un'Alfa 156 di colore grigio. Secondo gli inquirenti il conducente non ha proprio visto la malcapitata: a terra, infatti, non sono state rinvenute tracce di frenata. 

HA ABBANDONATO L'AUTO

Dopo l'impatto violento l'uomo, terrorizzato, non si è fermato dileguandosi a tutto gas tra le strade circostanti e facendo perdere le proprie tracce. Le immediate ricerche dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del reparto territoriale di Mondragone, guidati dal capitano Lorenzo Galizia, hanno portato in un canneto, a pochi chilometri di distanza dal luogo dell'incidente. Qui il 47enne, D.N.L., aveva abbandonato la vettura dandosi alla fuga. Nelle vicinanze del veicolo erano presenti alcuni parenti dell'uomo che hanno favorito il contatto tra i militari ed il fuggitivo che, resosi conto dell'accaduto, si è consegnato spontaneamente alla caserma dei carabinieri di Casavatore.

ALLA GUIDA DOPO ESSERSI DROGATO

Il 47enne ha dichiarato di aver sentito l'urto in seguito al quale si sarebbe spaventato a morte e sarebbe scappato via, lasciando la piccola agonizzante sull'asfalto. Dalle verifiche è emerso come l'automobilista era alla guida sotto l'effetto di cocaina, assunta poco prima. Per questo motivo è stato sottoposto a fermo agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida dinanzi alla competente autorità giudiziaria. 

LE CONDIZIONI DELLA PICCOLA

La bambina, nel frattempo, è stata trasportata alla Clinica Pineta Grande di Castel Volturno e, vista la gravità delle sue condizioni, è stata trasferita al Santobono dove si trova ricoverata in Terapia Intensiva per le diverse lesioni riportate in seguito all'incidente. Con lei ci sono i genitori ancora scioccati per l'accaduto. La loro vacanza sul litorale in un istante si è trasformata in un vero incubo.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento