Investe donna e scappa, poi si ‘denuncia’ alle forze dell’ordine | FOTO

La vittima soccorsa dalla Municipale e portata in ospedale

Le auto della Polizia Municipale in via Roma a Caserta

Momenti di paura nel pomeriggio in via Roma a Caserta, proprio nei pressi dello spartitraffico di via Cesare Battisti. Una donna è stata investita da un’automobile in corsa che si è poi allontanata, alla cui guida vi era una donna.

La vittima è rimasta a terra per alcuni secondi ed è stata soccorsa da alcuni passanti. E’ stata poi allertata la polizia municipale che si è recata sul luogo dell’incidente. La donna ferita, 60 anni di Caserta, è stata portata al Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano per accertamenti.

Stando ad una prima ricostruzione, la 60enne sarebbe scesa dalla propria automobile in seguito ad un piccolo tamponamento: proprio in quell’istante, però, veniva colpita dall’altra vettura che ha tentato di allontanarsi velocemente. Alla guida di questa auto vi era una donna. La 60enne è stata centrata ed è caduta al suolo.

La donna che era alla guida della Fiat 500, dopo qualche minuto, però si è messa in contatto coi carabinieri per ‘auto denunciarsi’ dell’incidente avvenuto. La donna è stata invitata a mettersi in contatto con la polizia municipale che sta seguendo le indagini.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento