Incendia il portone della ex fidanzata, condannato

Il giudice ha inflitto 1 anno e 3 mesi ed ha scarcerato il 32enne

Ha incendiato il portone della ex fidanzata

Aveva incendiato il portone di casa della ex fidanzata dopo l'ennesimo litigio. E' arrivata la condanna ad un anno e 3 mesi di reclusione (pena sospesa) per Alessandro C., 32 anni di Mondragone. 

Il verdetto è stato pronunciato dal gip Vertuccio del tribunale di Napoli al termine del processo celebrato con rito abbreviato. Il magistrato ha disposto, accogliendo l'istanza degli avvocati Mirella Baldascino e Carmine Di Somma, la scarcerazione del 32enne, recluso al carcere di Poggioreale. 

I fatti si sono verificati all'inizio di agosto del 2018. L'uomo dopo una discussione veemente si procurò una tanica di benzina ed appiccò l'incendio al portoncino d'ingresso di casa della giovane. Ad incastrarlo fu proprio la denuncia della ex, stanca di subire aggressioni da parte del 32enne. 

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento