Incendia il portone della ex fidanzata, condannato

Il giudice ha inflitto 1 anno e 3 mesi ed ha scarcerato il 32enne

Ha incendiato il portone della ex fidanzata

Aveva incendiato il portone di casa della ex fidanzata dopo l'ennesimo litigio. E' arrivata la condanna ad un anno e 3 mesi di reclusione (pena sospesa) per Alessandro C., 32 anni di Mondragone. 

Il verdetto è stato pronunciato dal gip Vertuccio del tribunale di Napoli al termine del processo celebrato con rito abbreviato. Il magistrato ha disposto, accogliendo l'istanza degli avvocati Mirella Baldascino e Carmine Di Somma, la scarcerazione del 32enne, recluso al carcere di Poggioreale. 

I fatti si sono verificati all'inizio di agosto del 2018. L'uomo dopo una discussione veemente si procurò una tanica di benzina ed appiccò l'incendio al portoncino d'ingresso di casa della giovane. Ad incastrarlo fu proprio la denuncia della ex, stanca di subire aggressioni da parte del 32enne. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro albero su viale Carlo III I GUARDA LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento