Incendio all'Oasi dei Variconi: "Inascoltata la richiesta di telecamere"

La denuncia di Castelli dopo i raid precedenti. Borrelli: "Non si esclude pista dolosa"

Il rogo all'Oasi dei Variconi

L'incendio all'Oasi dei Variconi a Castel Volturno "messo in atto da una mano criminale" pone in evidenza la necessità di maggiori controlli dopo le richieste, inascoltate, di una videosorveglianza nella zona. Non ha dubbi Paola Castelli, presidente dell'associazione "Le Sentinelle Onlus" che si occupa della gestione di percorsi naturalistici per le scuole casertane proprio all'oasi dei Variconi, unico percorso di birdwatching per l'avvistamento degli uccelli migratori e realizzata con fondi regionali.

"Siamo indignati - ha detto Castelli ad Andkronos - Mi trovo a Londra e ho saputo stamattina questa brutta notizia. Sicuramente il gesto di questa notte è stato messo in atto da una mano criminale. Più volte abbiamo detto che c'è bisogno di un sistema di sorveglianza con delle telecamere collegate con le forze di polizia. In passato ci sono già stati atti vandalici con l'intenzione di distruggere questo luogo che dovrebbe essere tutelato dai castellani ma non così grave come l'episodio di stanotte.  Per distruggere tutto, sicuramente, è stato utilizzato del combustibile perché la struttura era bagnata per pioggia di ieri pomeriggio".

Sul rogo sono intervenuti anche il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, il portavoce locale del Sole che Ride Giovanni Sabatino, presidente dell’Ente Regionale Riserva Naturale Foce Volturno, Costa di Licola e Lago Falciano e il portavoce dei Verdi in Campania Vincenzo Peretti. "Riponiamo massima fiducia nell’operato delle forze dell’ordine con l’augurio che riescano a fare chiarezza quanto prima sulla matrice dell’incendio che ha interessato, nella notte tra lunedì e martedì, l’Oasi dei Variconi, nel comprensorio di Castel Volturno. I vigili del fuoco hanno scartato la possibilità che le fiamme siano state generate dall’autocombustione. Non è da escludere dunque la pista dolosa. Qualora tale ipotesi dovesse essere confermata saremmo di fronte ad un fatto particolarmente inquietante". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento