Incendio all'Oasi, presentata denuncia. Sabatino: "Attendiamo le indagini"

Atti in Procura, ma il presidente dell'Ente Foce del Volturno parla di "natura colposa. Per altri eventi bisogna aspettare lo sviluppo della denuncia"

L'incendio scoppiato nella notte di Pasquetta nell'Oasi dei Variconi

“Il rammarico più grande è per le scolaresche che numerose hanno fatto visita al nostro Parco e si ritroveranno davanti un cumulo di macerie”. Parla on amarezza Giovanni Sabatino, presidente dell'Ente Regionale Riserva Naturale Foce del Volturno a poche ore dall'incendio che ha colpito una struttura dell'Oasi dei Variconi a Castel Volturno. 

La passerella ed il capanno in legno dove si praticava il bird-watching è stato avvolto dalle fiamme nella notte di Lunedí in Albis. Fortunatamente le fiamme hanno interessato solo la vegetazione adiacente il fabbricato in legno non propagandosi verso l’intera oasi. La struttura era oggetto di lavori di ripristino grazie ad un finanziamento ottenuto dalla Regione Campania, nello specifico Campania Ambiente e Servizi. 

Gli operai che stavano svolgendo i lavori di manutenzione, stamane dinanzi ad cumulo di legna arsa, ha allertato il personale dell'Ente Parco ed i carabinieri forestali di Castel Volturno a cui è stata affidata la denuncia, al momento, contro ignoti inoltrata poi alla Procura di Santa Maria Capua Vetere.  Anche i Vigili del fuoco hanno coadiuvato l'operazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dai primi riscontri si tratterebbe di una matrice colposa come afferma il presidente Sabatino: “Dai primi accertamenti sul posto la matrice dell'evento è colposa. Per la natura dolosa occorrerà attendere l'esito dei rilievi delle autorità. Non si lascerà però che le cose vadino nel degrado più totale. La solidarietà si è fatta sentire dai cittadini, dall’amministrazione comunale, dalla stessa Regione Campania, dalle associazioni presenti sul territorio. L' augurio è che il ripristino sia il più immediato possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Salvini torna a Mondragone e stavolta trova sorrisi, mozzarelle e dolci: "Cacciare bulgari fuorilegge" | FOTO

  • La moglie di Enzo morto per Covid a 41 anni: “A 3 mesi io ed i miei figli ancora senza tamponi”

Torna su
CasertaNews è in caricamento