Un altro disastro ambientale: scoppia incendio al Cdr | FOTO

Sul posto 5 autobotti dei vigili del fuoco, polizia, carabinieri e municipale

L'incendio scoppiato nel Cdr di Santa Maria Capua Vetere

Un altro drammatico incendio, un altro disastro ambientale che rischia di abbattersi sulla provincia di Caserta. Un rogo è divampato all'interno del Cdr di Santa Maria Capua Vetere, dove sono stoccate decine di tonnellate di rifiuti indifferenziati di buona parte della provincia di Caserta. Sul posto sono giunte 5 autobotti dei vigili del fuoco, la polizia, i carabinieri ed i vigili urbani

L'incendio ha interessato il capannone della struttura dove viene depositata la frazione tritovagliata e destinata all'inceneritore di Acerra. La nube che si è alzata dal Cdr sembra andare in direzione Teverola.

L'incendio sembra essere abbastanza grande e questo preoccupa per la conseguenze che potrebbe avere sull'aria. Il rischio inquinamento è molto alto. Purtroppo si tratta del secondo gravissimo incendio avvenuto nel raggio di pochi chilometri dopo quello che ha interessato l'azienda Lea a Marcianise la scorsa settimana. 

Sul posto sono giunti anche gli assessori Baia e Simonelli ed il consigliere Mastroianni del Comune di Santa Maria Capa Vetere. In serata è giunto anche il consigliere regionale Stefano Graziano, presidente dellla commissione Sanità, per rendersi conto di persona di quanto stava accadendo, la senatrice del Movimento 5 Stelle Vilma Moronese ed il sindaco di San Tammaro Ernesto Stellato.

Il Comune ha diramato una nota nella quale si legge: "In relazione all’incendio che sta interessando un capannone deposito all’interno dell’area dello Stir di Santa Maria Capua Vetere, si informa che lo stesso ha interessato frazione secca già tritovagliata. Sul posto sono stati presenti, fin dai momenti immediatamente successivi all’incendio, cinque squadre dei vigili del fuoco, gli agenti del locale commissariato, i carabinieri della locale compagnia, il Comando di Polizia Municipale, gli amministratori della città di Santa Maria Capua Vetere e il Responsabile dell’UTC Giancarlo D’Aco. La nube di fumo, generata dall’incendio, per via dell’alta pressione si dirige verso l’alto e non ha interessato il territorio della città di Santa Maria Capua Vetere. Siamo presenti sul posto, vi aggiorneremo costantemente.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Condannati e arrestati due affiliati al clan dei Casalesi

  • Attualità

    Dieci locali storici venduti ai privati: incassati 3,5 milioni di euro

  • Cronaca

    I baby boss affidati alle figlie del cugino di Schiavone

  • Cronaca

    3 ARRESTI Sgominata la banda della coca: in manette anche 2 donne

I più letti della settimana

  • E' morto Michele "Spaghetto"

  • Un doppio boato ha fatto tremare i casertani

  • Strage sulla Telesina: 4 morti. Inseguiti dopo la segnalazione di un furto

  • L’ultima telefonata prima dell’arresto: “Vieni al bar, sto qua”. Ma scatta il blitz dei carabinieri

  • La signora Luigia dà spettacolo a 'C'è posta per te' | VIDEO

  • 12 ARRESTI La moglie del capo: "Lavoriamo giorno e notte, in 3 mesi 280mila euro"

Torna su
CasertaNews è in caricamento