Maxi sequestro da 8,6 milioni di euro ad imprenditore

Scoperta una truffa nella vendita di computer ed elettronica

Il rappresentante legale di una società operante nel settore informatico, con sede legale in provincia di Caserta, è stato denunciato all’autorità giudiziaria in relazione ad una maxi-frode all’Iva di oltre 8 milioni e mezzo di euro. Lo riporta l’AdnKronos. L’attività truffaldina dell’azienda operante nel commercio all’ingrosso di computer ed elettronica di consumo, è stata scoperta dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Caserta. A far scattare le indagini sono state le segnalazioni dell’Area Antifrode della direzione interregionale di Napoli. Nel 2018, l’amministratore della società avrebbe evaso l’Iva, per acquisti all’interno dell’Unione Europea, per un importo di 8.685.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il contagio a Mondragone fa paura: i positivi salgono a 49

  • Pentito casertano si uccide in carcere

  • La ‘Dea bendata’ bacia il casertano: vinti 50mila euro al 10eLotto

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

Torna su
CasertaNews è in caricamento