Maxi sequestro da 8,6 milioni di euro ad imprenditore

Scoperta una truffa nella vendita di computer ed elettronica

Il rappresentante legale di una società operante nel settore informatico, con sede legale in provincia di Caserta, è stato denunciato all’autorità giudiziaria in relazione ad una maxi-frode all’Iva di oltre 8 milioni e mezzo di euro. Lo riporta l’AdnKronos. L’attività truffaldina dell’azienda operante nel commercio all’ingrosso di computer ed elettronica di consumo, è stata scoperta dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Caserta. A far scattare le indagini sono state le segnalazioni dell’Area Antifrode della direzione interregionale di Napoli. Nel 2018, l’amministratore della società avrebbe evaso l’Iva, per acquisti all’interno dell’Unione Europea, per un importo di 8.685.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Agente si finge cliente e scopre la casa del sesso | FOTO

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento