Maxi sequestro da 8,6 milioni di euro ad imprenditore

Scoperta una truffa nella vendita di computer ed elettronica

Il rappresentante legale di una società operante nel settore informatico, con sede legale in provincia di Caserta, è stato denunciato all’autorità giudiziaria in relazione ad una maxi-frode all’Iva di oltre 8 milioni e mezzo di euro. Lo riporta l’AdnKronos. L’attività truffaldina dell’azienda operante nel commercio all’ingrosso di computer ed elettronica di consumo, è stata scoperta dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Caserta. A far scattare le indagini sono state le segnalazioni dell’Area Antifrode della direzione interregionale di Napoli. Nel 2018, l’amministratore della società avrebbe evaso l’Iva, per acquisti all’interno dell’Unione Europea, per un importo di 8.685.000 euro.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento