Il coach "guardone" si difende: "I video registrati per errore"

L'allenatore ha registrato le sue pallavoliste nello spogliatoio con una telecamera nascosta

Le atlete filmate nello spogliatoio

Quei video registrati nello spogliatoio delle atlete della squadra di pallavolo che allenava sono stati registrati per errore. Questa la versione di F.F., infermiere ed allenatore di una squadra femminile di volley di Sessa Aurunca, finito sotto processo per stalking nei confronti di una collega di lavoro e di aver "spiato" le sue giocatrici in momenti intimi.

Stamattina, al tribunale di Santa Maria Capua Vetere, si è concluso l'esame dell'imputato che ha risposto alle domande del suo difensore spiegando come tutto fosse accaduto per errore. Secondo quanto detto dall'allenatore era solito registrare le partite giocate dalla sua squadra con una penna su cui era montata una telecamera. Una strategia, sia pure poco corretta da un punto di vista sportivo, grazie alla quale riusciva ad adottare contromisure idonee nelle gare di ritorno del campionato.

E proprio quella telecamera, tenuta nella tasca di una borsa, venne messa, nel corso di un allenamento, su una panchina dello spogliatoio. L'occhio bionico si attivò riprendendo le ragazze.

Successivamente l'uomo venne denunciato per stalking da una sua collega di lavoro con la quale aveva intrecciato una relazione. La donna disse ai magistrati che l'infermiere avrebbe ripreso a sua insaputa le loro performance sessuali (circostanza anche questa smentita in aula dall'imputato che ha parlato di riprese consenzienti). Dalle indagini vennero trovati non solo i video di quegli incontri hot ma anche quelli registrati nello spogliatoio delle pallavoliste.

Il processo è stato rinviato a metà luglio. La difesa delle parti civili è stata affidata agli avvocati: Gabriele Gallo, Stefano Alfieri ed Edoardo Razzino. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento