Corriere della droga preso nell'area di servizio

Il 33enne beccato a vendere stupefacenti in trasferta

L'arresto dei carabinieri

Quando ha visto i carabinieri ha provato la fuga ma è stato bloccato nel traffico di Lioni, in provincia di Avellino. Così è finito in manette un 33enne di Aversa, accusato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Il blitz è scattato sabato quando i carabinieri hanno notato l'uomo in un'area di servizio mentre era intento a cedere qualcosa ad un acquirente. Notato lo scambio i carabinieri sono intervenuti. Le sirene della gazzella dell'Arma hanno allertato l'attenzione del pusher che ha tentato disperatamente la fuga ma è stato bloccato dopo un inseguimento. Nel corso della perquisizione I militari gli hanno rinvenuto addosso 20 grammi di cocaina e circa 200 grammi di hashish. 

Un’altra pattuglia, invece, ha raggiunto presso la sua abitazione un 41enne del posto che era stato notato insieme al 33enne di Aversa. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati scoperti altri 150 grammi di hashish, un bilancino elettronico, un taglierino ed un coltello con lame ancora intrise di sostanza stupefacente, nonché altro materiale utile per il confezionamento delle dosi e 850 euro in contanti.

Entrambi gli spacciatori sono stati arrestati. 

Potrebbe interessarti

  • Invasioni di formiche? Ecco alcuni consigli per eliminarle

  • Clownterapia a Caserta: la missione degli 'angeli' dei bambini travestiti da clown

  • Sì alla detox, ma non d'estate. L'esperta: "Vi spiego perché"

  • Piscine interrate: tipologie e costi

I più letti della settimana

  • L'abbraccio col papà, il bacio a Carolina: Alfonso Golia si scioglie per la vittoria I FOTO

  • Ufficiale il nuovo consiglio comunale: tutti gli eletti di Aversa

  • Sequestrati 70 chili di cozze: maxi multa per 4

  • Si dà fuoco in auto, carabiniere eroe la salva tra le fiamme | LE FOTO

  • Tribunale "sgomberato" per l'arrivo del boss dei Mazzacane

  • Schiuma bianca a mare nella prima domenica di caldo

Torna su
CasertaNews è in caricamento