Graziano punta il dito contro Salvini: “Le sue parole razziste contro noi meridionali ce le ricordiamo”

Il candidato Pd al Senato bacchetta il leader leghista in tour a Caserta

Stefano Graziano

"Siamo sempre piacevolmente sorpresi del fatto che Salvini scopra in campagna elettorale luoghi a lui sconosciuti. Anzi, luoghi molto spesso da lui offesi e insultati quando per quelli come lui il Sud non era l'Italia.  Le sue parole razziste nei confronti di noi meridionali ce le ricordiamo tutti benissimo”. È la piccata risposta al tour casertano di Stefano Graziano, presidente del Pd campano e consigliere regionale, al Senato nel collegio Campania 1.

“In ogni caso – continua Graziano - consigliamo a Salvini di studiare un po', perché non sa nulla del Sud, nulla di Terra di lavoro, nulla di Castel Volturno. Occuparsi di un territorio non è mettersi il nome di una città sulla felpa o visitarla per fare un selfie e una diretta Facebook. Quindi invece di dire castronerie su Castel Volturno, faccia una cosa finalmente utile. Chieda scusa. Da buoni cristiani siamo sempre pronti a perdonare".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pizzo e droga, 49 indagati. Ci sono un poliziotto ed Ivanhoe Schiavone

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

  • Trovato morto in casa: è stato ucciso a coltellate

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

Torna su
CasertaNews è in caricamento