Furto alla 'De Amicis', ladri in fuga con 8 pc. Fallito secondo raid alle scuole medie

Sono entrati dalla piscina comunale. I vigilantes li costringono poi alla fuga

La scuola elementare De Amicis è stata visitata dai ladri stanotte

Le scuole di Caserta ancora nel mirino dei ladri. Stanotte sono entrati in azione alla scuola elementare della De Amicis a corso Giannone.

La gang è entrata prima all’interno della piscina comunale, dove sono stati danneggiati suppellettili, per per entrare nella struttura scolastica. Qui hanno puntato gli otto computer presenti nell’aula multimediale, poi hanno forzato alcuni cassetti ed altre porte per poi dileguarsi velocemente.

La scoperta del furto è stata fatta questa mattina dai collaboratori scolastici che si sono recati a lavoro ed hanno notato i danni provocati dai ladri. A quel punto è stata allertata la dirigente scolastica Sassi che ha presentato denuncia alla polizia, che è giunta sul posto per verificare l’accaduto. Si tratta del primo furto mai commesso nella scuola De Amicis.

Sempre stanotte c’è stato un tentativo di furto anche nelle aule della Leonardo Da Vinci, dove però il raid è stato reso vano dall’intervento della vigilanza privata che ha visto fuggire tre persone (molto giovai) su tre scooter. Nella struttura scolastica di via Ruggiero hanno solo danneggiato il sistema di allarme ma non sono riusciti a rubare nulla. Anche in questo caso è stata presentata denuncia ai carabinieri.

Non è escluso che possa essere stata la stessa banda ad agire. Un doppio colpo che ricorda quello messo a segno durante le festività pasquali all’ex Lombardo Radice in via Roma ed alla succursale dell’istituto artistico nell’ex Saint Gobain.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le auto di lusso del "signore della cocaina" nascoste in un garage casertano

  • La Dea Bendata bacia Caserta con una quaterna da 124mila euro

  • Benzina 'truccata', la finanza sequestra distributore di carburante

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Il convento delle suore finite sotto indagine diventa proprietà del Comune

Torna su
CasertaNews è in caricamento