Svaligiano scuole e Comuni in tutta la provincia: presi i due ladri

Sette i colpi messe a segno in una settimana

Sono stati sottoposi a divieto di dimora i due giovani di Somma Vesuviana (Napoli), già noti alle forze dell’ordine, ritenuti responsabili di una lunga serie di furti e danneggiamenti tra la provincia di Caserta, Salerno e Napoli.

Ad emettere il provvedimento è stato il gip presso il tribunale di Nocera Inferiore. Secondo i carabinieri della stazione di Airola che hanno condotto le indagini i due, di 23 e 38 anni, tra il 21 ed il 27 novembre avrebbero messo a segno vari colpi in più istituti scolastici.

Solo in provincia di di Caserta i due giovani hanno sottratto 70 euro all'interno della casa comunale di Bellona; 14 computer all'interno dell'edificio scolastico di Formicola per un valore di oltre 5mila euro; 350 euro da un centro analisi di Formicola; 25 euro all'interno della casa comunale di Liberi; 10 computer dall'istituto scolastico di Sant'Angelo in Formis (Capua) per 5mila euro; 300 euro dal Comune di Conca della Campania; 24 pc dall'istituto scolastico di Conca della Campania per 6mila euro. 

I due dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso e danneggiamento.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento