Svaligiano scuole e Comuni in tutta la provincia: presi i due ladri

Sette i colpi messe a segno in una settimana

Sono stati sottoposi a divieto di dimora i due giovani di Somma Vesuviana (Napoli), già noti alle forze dell’ordine, ritenuti responsabili di una lunga serie di furti e danneggiamenti tra la provincia di Caserta, Salerno e Napoli.

Ad emettere il provvedimento è stato il gip presso il tribunale di Nocera Inferiore. Secondo i carabinieri della stazione di Airola che hanno condotto le indagini i due, di 23 e 38 anni, tra il 21 ed il 27 novembre avrebbero messo a segno vari colpi in più istituti scolastici.

Solo in provincia di di Caserta i due giovani hanno sottratto 70 euro all'interno della casa comunale di Bellona; 14 computer all'interno dell'edificio scolastico di Formicola per un valore di oltre 5mila euro; 350 euro da un centro analisi di Formicola; 25 euro all'interno della casa comunale di Liberi; 10 computer dall'istituto scolastico di Sant'Angelo in Formis (Capua) per 5mila euro; 300 euro dal Comune di Conca della Campania; 24 pc dall'istituto scolastico di Conca della Campania per 6mila euro. 

I due dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso e danneggiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Pandora falsi venduti nel Tarì, scoperto il deposito: sequestrati 2860 gioielli

  • Riesce a non pagare 10mila euro di pedaggio autostradale con un trucco

  • Avete sete dopo aver mangiato la pizza? Ecco i 3 motivi per cui accade

  • Violento incendio in 3 depositi: fiamme altissime, la nube invade le case | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento