Frode carosello da 83 milioni, una 'mente' casertana dietro i 49 indagati

Gli amministratori delle società hi-tech erano prestanome nullatenenti

Una maxi frode nel settore della commercializzazione di prodotti tecnologici e informatici che ha portato al sequestro da parte della guardia di finanza di Napoli e Lucca di beni per il valore complessivo di 83 milioni di euro. È l’indagine coordinata dalla Procura di Napoli Nord su una gigantesca ‘frode carosello’, con 49 persone indagate per reati tributari con l'aggravante della transnazionalità.

La mente del gruppo, come emerge dall’inchiesta, era un uomo originario di Avellino ma domiciliato ad Aversa, anche se ufficialmente residente a Malta. L’uomo, come scoperto dai finanzieri, era incensurato e nullatenente: tutti i suoi soldi venivano infatti continuamente spostati con un computer e delle chiavette token, di quelle che servono per autorizzare le operazioni bancarie, mentre le sue società erano intestate a prestanome. 

I finanzieri hanno eseguito questa mattina perquisizioni e sequestri sull'intero territorio nazionale, misure che riguardano sei società: in particolare sono state eseguiti anche due ordini di indagine europei emessi dall'autorità giudiziaria slovena. 

Il sistema della ‘frode carosello’ prevedeva a produzione di un vorticoso giro di fatture per operazioni considerate inesistenti. Un giro di fatture dal valore di circa mezzo miliardo di euro, attraverso società costituite appositamente, amministrate da persone risultate dei semplici 'prestanome'. 

Uno di questi viveva nella periferia di Napoli, in una casa di lamiera. Stando alle indagini  avrebbe movimentato in un anno e mezzo 30 milioni di euro, con una frode sull'Iva di 7,5 milioni di euro.

Per documentare le condotte illecite degli indagati gli investigatori hanno attivato intercettazioni telefoniche e rogatorie internazionali con Malta, Slovenia, Croazie ed Estonia - dove c'erano le società fornitrici. Un'apposita Squadra Investigativa Comune, composta da Guardia di Finanza e Polizia slovena, ha portato alla luce la 'frode carosello’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Scuole chiuse in provincia di Caserta: ecco i sindaci che hanno già firmato

  • “Un Mose anche per Caserta”. La foto che fa il giro del web

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento