Finto prof condannato a restituire lo stipendio

Il 42enne insegnava senza l'abilitazione: arriva la stangata della Corte dei Conti

Il professore aveva ottenuto incarichi a Bolzano senza essere abilitato

Non aveva l'abilitazione all'insegnamento ma nonostante ciò ha ottenuto incarichi presso scuole di Bolzano. Per questo motivo la Corte dei Conti di Bolzano ha condannato un professore casertano al pagamento degli stipendi indebitamente percepiti.

Nella definizione del giudizio l'insegnante, N.P., 42 anni di Caserta, ha formulato istanza di rito abbreviato ritenendo "equo il pagamento di 10mila euro complessivi", a fronte di una richiesta della procura regionale trentina di circa 36mila euro. La sezione della Corte dei Conti, presieduta dal magistrato Debora Cabras, ha ritenuto la cifra proposta congrua ed ha condannato il finto prof al pagamento di 10mila euro in favore della Provincia di Bolzano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento