Finanziere ucciso durante la caccia alla volpe, indagato 23enne

E' accusato dell'omicidio colposo del maresciallo Pulsoni durante la battuta sull'altopiano calabrese

L'omicidio colpo durante la battuta di caccia

Un 23enne di Macerata Campania è iscritto nel registro degli indagati della Procura di Vibo Valentia con l'accusa di omicidio colposo. Secondo gli inquitrenti avrebbe esploso un colpo di fucile che è costato la vita a Luca Pulsoni, maresciallo della Guardia di Finanza originario di Avezzano ed il servizio in Calabria. 

Secondo quanto accertato il finanziere si trovava sull'altopiano degli Scrisi, nel territorio di Maierato, per una battuta di caccia alla volpe quando è stato colpito accidentalmente da una fucilata partita dall'arma di un suo compagno, il 23enne casertano F.N. Il maresciallo Pulsoni a quel punto è caduto in un dirupo, dove è morto per emorragia nelle ore successive. La Procura ha disposto l'autopsia ed iscritto il 23enne, ancora sotto shock per l'accaduto, nel registro degli indagati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

Torna su
CasertaNews è in caricamento