Filma le ragazzine nei camerini del centro commerciale, "guardone" condannato

Pena soft per un 44enne: i giudici riconoscono la lieve entità della sua condotta

Le ragazze spiate e filmate nei camerini del Campania

Due anni e 8 mesi di reclusione. E' questa la condanna pronunciata dal giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di Daniele C., il 44enne di Calvi Risorta accusato di violenza sessuale nei confronti di una ragazzina di 12 anni e di averla ripresa con una telecamera all'interno dei camerini del Centro Commerciale Campania. 

Il magistrato ha riconosciuto le attenuanti per la lieve entità ed in virtù del rito scelto, l'abbreviato, ha condannato l'uomo con una pena "soft". Il 44enne era difeso dall'avvocato Claudio Sgambato.

L'episodio si è verificato a metà di aprile quando il 44enne, mentre si trovava presso un negozio esterno al Campania, dopo aver palpeggiato il sedere di una 12enne, l’aveva seguita durante gli spostamenti riprendendola con una microcamera occultata in un portachiavi.

I carabinieri dopo averlo bloccato recuperarono il supporto digitale che conteneva un video che ritraeva la minore mentre provava alcuni capi di abbigliamento. La successiva perquisizione eseguita sul veicolo in uso all’uomo e presso la sua abitazione ha consentito ai Carabinieri di rinvenire un personal computer e diversi hard disk/memory card con all’interno video di decine di ragazze filmate nei camerini di vari centri commerciali delle province di Napoli e Caserta.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro albero su viale Carlo III I GUARDA LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento