"Anna siamo tutte noi". Una fiaccolata per ricordare la vittima della follia di Bellona

Tutti in piazza per rivendicare il diritto di essere donne libere

Anna Carusone, vittima della follia omicida del marito Davide Mango

Una fiaccolata per Anna Carusone, la donna uccisa la scorsa settimana a Bellona quando un raptus di follia ha colpito il marito Davide Mango, poi barricatosi in casa sparando diversi colpi di arma da fuoco contro i passanti sotto l’abitazione.

Lo scorso 25 gennaio la comunità di Camigliano aveva dato un ultimo saluto ad Anna, ma domenica 4 febbraio si tornerà in strada per alzare la voce contro la violenza sulle donne. L’associazione Spazio Donna Onlus parteciperà alla fiaccolata per rivendicare “rivendicare il nostro diritto di essere donne libere, per rompere il silenzio, per stringerci forte al dolore e alla rabbia di chi resta, di chi non ci sta più e urla basta”.

“Ancora una volta una di noi. Anna siamo tutte noi. Quante Anna incontriamo per strada, al supermercato, al parco? Sono tutte quelle donne che dietro un sorriso nascondono una vita fatta di silenzi. Una storia che ha sempre lo stesso copione: dei figli spettatori di indicibili attimi di follia e un terribile epilogo”.

Il corteo partirà dalla piazzetta di Leporono alle ore 18 e raggiungerà Camigliano percorrendo le strade principali. Un modo per stare accanto a Suami, figlia della vittima, che quel giorno si salvò miracolosamente dai colpi esplosi dal padre anche verso di lei, rifugiandosi in un vicino supermercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Liquami illegali nel canale, scatta il sequestro nell'allevamento

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

  • Ucciso per un'offesa ai boss, il pm: "Ergastolo per Zagaria"

  • Tir fuori strada perde il carico di bagnoschiuma | LE FOTO

  • Terribile schianto sull'Appia, tir centra in pieno un'auto: corsa folle in ospedale

Torna su
CasertaNews è in caricamento