Ucciso sotto casa, fermato un uomo

Svolta nell'indagine sull'omicidio di Ferdinando Longobardi

Il 29enne Ferdinando Longobardi, ucciso la sera del 4 settembre a Mondragone

Una persona è in stato di fermo per l’indagine sull’omicidio di Ferdinando Longobardi, il 29enne ucciso sotto la sua abitazione del rione San Nicola a Mondragone la sera dello scorso 4 settembre.

C’è quindi una svolta nell’intricata inchiesta sulla morte del ragazzo, raggiunto da due colpi di pistola da distanza ravvicinata la scorsa settimana. Un omicidio che è ancora un giallo: le motivazioni alla base del raid non sono ancora chiare, le ipotesi spazia infatti da motivi passionali a problemi con la malavita locale di Longobardi.

Il 29enne ucciso era stato scarcerato a dicembre dopo una condanna a 10 anni di reclusione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Inchiesta sul 'pezzotto', parla l'avvocato: "Ecco quali reati possono essere contestati"

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento