Ucciso sotto casa, fermato un uomo

Svolta nell'indagine sull'omicidio di Ferdinando Longobardi

Il 29enne Ferdinando Longobardi, ucciso la sera del 4 settembre a Mondragone

Una persona è in stato di fermo per l’indagine sull’omicidio di Ferdinando Longobardi, il 29enne ucciso sotto la sua abitazione del rione San Nicola a Mondragone la sera dello scorso 4 settembre.

C’è quindi una svolta nell’intricata inchiesta sulla morte del ragazzo, raggiunto da due colpi di pistola da distanza ravvicinata la scorsa settimana. Un omicidio che è ancora un giallo: le motivazioni alla base del raid non sono ancora chiare, le ipotesi spazia infatti da motivi passionali a problemi con la malavita locale di Longobardi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 29enne ucciso era stato scarcerato a dicembre dopo una condanna a 10 anni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna trovata morta nel letto di casa: aveva 40 anni

  • Bimbo morto, i genitori di Diego rompono il silenzio dopo 5 giorni

  • Coronavirus, record di nuovi contagi nel casertano: altri 120 casi in Campania

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio dei contagi: nuovi casi ad Aversa e Castel Volturno

  • Coronavirus, slitta il picco in Campania. "Contagi al massimo tra fine aprile ed inizio maggio"

  • Coronavirus, muore un uomo di Marcianise ricoverato in ospedale

Torna su
CasertaNews è in caricamento