Uccisi a 20 anni sull'Appia, fermato il pirata della strada

I carabinieri hanno rintracciato l'uomo alla guida della Bmw che ha travolto i due ciclisti

Il luogo dell'incidente mortale

Nella nottata i Carabinieri della Stazione di Teverola hanno dato esecuzione a un fermo di indiziato di delitto per omicidio stradale, emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord a carico di un 42enne di Caserta, Antonio Corvino.

Gli operanti, all'esito di mirata attività di indagine, svolta anche in collaborazione con personale della Polizia di Stato, hanno raccolto gravi e concreti indizi di colpevolezza a carico del reo in relazione al duplice omicidio stradale avvenuto nella mattinata di ieri sulla Statale 7bis a Teverola, dove due extracomunitari regolari della Guinea (20enne) e del Senegal (20enne) sono stati investiti, mentre erano in bicicletta, da una Bmw X3 condotta dal 42enne.

L'INCIDENTE MORTALE

L'auto, rinvenuta presso una carrozzeria di Caserta, è stata sottoposta a sequestro e a rilievi tecnici. Il reo è stato rintracciato a Caserta e associato presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere. Il provvedimento di fermo è stato emesso dal sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica di Napoli Nord, Paolo Martinelli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento