Favori in cambio di vantaggi personali, ex sindaco ed altri 16 rischiano il processo

Per la Procura Massaro avrebbe approfittato della sua funzione pubblica favorire imprenditori a lui vicini. Il Comune si costituisce parte civile

L'ex sindaco Massaro

Si è aperto con un rinvio per l'emergenza Coronavirus, che ha paralizzato anche la giustizia, l'udienza preliminare a carico dell'ex sindaco di Portico di Caserta Gerardo Massaro e di altre 16 persone.

Rischiano di finire sotto processo con l'ex fascia tricolore Angelo Piccirillo, 59 anni di Portico; Alessandra Falcone, 62 anni di Marcianise; Pasquale Piccirillo, 68 anni di Portico; Francesco Piccirillo, 66 anni di Portico; Francesco Piccirillo, 59 anni di Portico; Giovanni Iodice, 68 anni di Portico; Pierfrancesco Morrone, 46 anni di Portico; Cosimo Cristillo, 39 anni di Capodrise; Ferdinando Iodice, 65 anni di Portico; Biagio Gravina, 60 anni di Portico; Giuseppe Gaudiano, 51 anni di Portico; Antonio Leggiero, 56 anni di Portico; Pasquale Massaro, 55 anni di Portico; Giuseppe Papillo, 53 anni di San Nicola la Strada; Maria Ginestra, 56 anni di Portico; Antonino Adelini, 74 anni di Capua. 

Le accuse, a vario titolo, vanno dall'associazione a delinquere all'abuso d'ufficio, lottizzazione abusiva, falso e rivelazione di segreti d'ufficio. Secondo l'accusa del pm Musto l'ex sindaco Massaro avrebbe indirizzato la sua funzione pubblica "al perseguimento di interessi provati consistenti in vantaggi politico-elettorali, mantenimento delle posizioni di potere, vantaggi economici per se stessi e per soggetti a loro legati da vicinanza politica", danneggiando al tempo stesso chi li ostacolava, compresi i dipendenti comunali, che sarebbero stati "stabilmente posti in condizione di emarginazione, sfavoriti, danneggiati ed ingiustamente penalizzati". Fatti per i quali il pm aveva anche chiesto l'arresto per Massaro ed altri indagati (istanza respinta dal gip).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi l'amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Oliviero ha approvato la costituzione del Comune come parte civile, affidando l'incarico all'avvocato Massimiliano Di Fuccia. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Renato Jappelli, Enzo Domenico Spina, Carmine Nacca, Nicola Leone e Raffaele Crisileo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Pasqua in quarantena per il coronavirus. De Luca proroga l'isolamento

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

  • Malore improvviso, ragazzo di Aversa muore in Spagna

Torna su
CasertaNews è in caricamento