Cambiali false: la vittima racconta la truffa al giudice

Imprenditore finisce sotto processo per il raggiro ai titolari di un'azienda di infissi

Il processo a Santa Maria Capua Vetere

Cambiali a nome di una ditta di Marcianise risultate false. Per questo motivo è finito sotto processo Gennaro B., 58enne di Afragola, accusato di tentata truffa.

Stamattina, dinanzi al giudice Riccio del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, è stata ascoltata la parte offesa del processo, costituitasi parte civile con l'avvocato Gerardo Marrocco. La vittima del raggiro ha raccontato di essersi aggiudicato un appalto, nel 2015, per la fornitura, il montaggio e l'installazione di alcuni arredi fissi presso il tribunale di Castrovillari, in provincia di Cosenza. In virtù dei lavori da effettuare i due imprenditori si rivolsero ad un collega, oggi imputato, per "alleggerire la produzione interna" e subappaltando la fornitura di infissi. Subappalto che non era previsto dal bando di gara e che venne revocato subito dopo. Nonostante ciò i due imprenditori vollero tenere fede all'impegno preso con l'idea di destinare gli arredi ordinati per future commesse. 

Della commissione richiesta, però, solo una parte andò in porto. Dopo una circa una settimana gli imprenditori vennero contattati dalla banca Unicredit di Caserta che li informava di alcune cambiali (complessivamente ne risulteranno 25) emesse dalla loro società in favore di quella dell'imputato, come corrispettivo per i lavori (non) svolti. Cambiali che non erano mai state emesse dalle vittime che hanno appurato come le firme apposte fossero false e di qui l'accusa di truffa per l'imprenditore napoletano, difeso dall'avvocato Serpe.

Il processo è stato, dunque, rinviato al prossimo mese di maggio. 


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Raid vandalico al comitato elettorale del candidato della Lega

  • Attualità

    Invasione di turisti alla Reggia, lunghe code per il 25 aprile | FOTO

  • Cronaca

    L'ex sindaco torna libero prima delle elezioni

  • Cronaca

    Rifiuti in strada: incivili incastrati dalle telecamere "trappola"

I più letti della settimana

  • Poker online e scommesse illegali: 80mila euro nella cassa del clan

  • Sparatoria dopo il colpo, fuga sull'Appia

  • La tragedia di Pasquetta: è morto il medico Zinzaro

  • Imprenditore dei Casalesi al servizio dei Piccolo, Buttone: "Volevo ucciderlo"

  • Truffatrice incastrata nell'ufficio postale finisce alla sbarra

  • Ha ospitato il boss latitante per un debito nella "bisca dei vip"

Torna su
CasertaNews è in caricamento