Ras dei Casalesi evade dai domiciliari per accompagnare la moglie a lavoro

La compagna di Mazzarella ascoltata stamattina in tribunale

Il processo si è celebrato dinanzi al giudice Montanaro

La moglie di Emilio Mazzarella, considerato elemento di spicco del clan dei Casalesi, in aula nel processo per l'evasione dagli arresti domiciliari a carico del marito.

Stamattina, dinanzi al giudice Montanaro della sezione distaccata di Caserta del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, è stata escussa la donna, come testimone della difesa. I fatti si sono verificati ad Aversa nel 2011. Mazzarella, che aveva un permesso di lavoro presso il negozio del figlio in via Orabona, venne sorpreso dalla polizia in altro luogo.

"Mi stava accompagnando a lavoro - ha rivelato la signora Teresa Arena al giudice - in una farmacia di via Roma. Erano circa le 16,30, l'orario di apertura dei negozi. La strada è praticamente parallela a via Roma e per raggiungere il negozio di nostro figlio doveva andare più avanti e girare".

Una sorta di "percorso ellittico" ha spiegato il difensore Giovanni Pizzo che ha prodotto agli atti del processo anche una mappa della città normanna per dimostrare il percorso obbligato da fare. Il legale ha, poi, chiesto un rinvio per consentire al suo assistito di essere ascoltato dal magistrato. Il processo è stato dunque rinviato al prossimo 19 dicembre quando si procederà con l'esame dell'imputato e le conclusioni delle parti.

Mazzarella, come detto, è considerato un elemento inserito nell'orbita delinquenziale del clan dei Casalesi con precedenti per associazione mafiosa, armi, estorsione e reati di falso. 

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

  • Terremoto, attivato il piano di emergenza comunale

Torna su
CasertaNews è in caricamento