Estorsioni del clan: nuovo processo per il "re del pane"

La Dda chiede il giudizio per Morico, Cacciapuoti, Natale e Conte. Coinvolto anche il fratello dell'imprenditore

L'imprenditore Gianni Morico

Un nuovo processo per il "re del pane" Gianni Morico. Il pm della Dda D'Alessio ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex patron del Gladiator ed altre 4 persone.

Secondo quanto riportato da Cronache di Caserta rischiano un nuovo procedimento penale l'ex patron del Gladiator Morico, il boss di Grazzanise Alfonso Cacciapuoti, il collaboratore di giustizia Benito Natale e Vincenzo Conte, alias naso 'e cane. L'attività investigativa svolta dai carabinieri riguarda sia le dichiarazioni di collaboratori di giustizia sia le testimonianze delle vittime delle presunte estorsioni. Morico avrebbe obbligato un imprenditore a consegnargli rivestimenti da bagno mai pagati oltre a chiedere soldi al titolare di un'agenzia di scommesse. 

Nell'inchiesta è coinvolto anche il fratello dell'imprenditore, Vincenzo Morico, accusato di concorrenza illecita. L'udienza prelimiare è in programma ad ottobre.  Morico è stato già assolto per l'accusa di concorso esterno al clan dei Casalesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Sospetto Coronavirus, paziente isolato. Si attiva il protocollo

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

  • Coronavirus, allarme a Pineta Grande: isolato un uomo di Mondragone

Torna su
CasertaNews è in caricamento