Racket sul litorale: chiesti oltre 120 anni di carcere per 9 imputati

Chiedevano il pizzo anche ai proprietari dei terreni

Simone Invito

Oltre 120 anni complessivi di carcere. E' stata questa la richiesta del pubblico ministero della Dda a carico di 9 imputati ritenuti responsabili di alcune estorsioni a Mondragone.

Il pm ha invocato 30 anni a testa per Simone Invito e Lucio Cinalli; 12 anni per Tommaso Della Valle; 12 anni e 10 mesi per Ferdinando Gallo; 12 anni per Antonio Invito; 9 anni per Emanuele Invito; 5 anni a testa per Cinzia Russo, Pagliuca e Rosanna Fragnoli

Al termine della requisitoria il giudice Rosetta Stravino ha rinviato il processo all'inizio di gennaio per le arringhe dei difensori. Nel collegio difensivo sono impegnati - tra gli altri - gli avvocati Carlo De Stavola, Rocco Trombetti e Luigi Mordacchini

Secondo la tesi dell'accusa gli Invito avrebbero chiesto denaro per "il servizio di guardiania" di alcuni terreni paventando danneggiamenti a chi non pagava. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento