Uccide la moglie, ergastolo per il marito-killer

Stefania aveva solo 28 anni quando fu ammazzata

Carmine D'Aponte e Stefania Formicola

Ergastolo confermato. Dovrà dunque scontare il carcere a vita Carmine D’Aponte, l'uomo di Lusciano che il 19 ottobre 2016 sparò ed uccise la moglie Stefania Formicola, 28 anni di San Marcellino. L’omicidio avvenne a Sant’Antimo. In aula, l'imputato è rimasto impassibile, non mostrando nessun segno di pentimento o commozione. La coppia, che viveva a San Marcellino, viveva da tempo una situazione tormentata a causa di continui litigi e per questo la donna aveva deciso di separarsi dal marito. Il 19 ottobre 2016 D’Aponte fece salire in auto la moglie chiedendole un ultimo incontro mentre Stefania si stava recando al lavoro, a Sant’Animo. Al culmine dell’ennesimo litigio l’uomo uccise la donna con un colpo di pistola.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Investito su viale Carlo III, caccia al 'pirata' con le telecamere dei negozi

  • Cronaca

    Ladri scatenati, raid contro il negozio di telefonia | FOTO

  • Attualità

    Biodigestore, il Comune vince la 'battaglia' in tribunale

  • Cronaca

    25mila euro per superare i concorsi, abbreviato per il dipendente del Ministero

I più letti della settimana

  • L'ex centro commerciale devastato dai vandali | LE FOTO

  • Il capo degli spacciatori: “Io sono come Genny Savastano”

  • Schianto su viale Carlo III, auto si ribalta | FOTO

  • La nuova mappa della camorra casertana: ecco chi comanda e dove | FOTO

  • “L’infermiere con la faccia da angelo mi ha rovinato. Ora temo per la mia vita”

  • Sindaco sfiduciato: 13 consiglieri comunali si dimettono dal notaio

Torna su
CasertaNews è in caricamento