Edilizia, commercio e ristorazione: così investono i clan

Nel casertano sono 176 le aziende confiscate alla camorra

I dati dell'Agenzia dei beni Confiscati

Sono 176 le aziende confiscate alla camorra casertana su un totale di 3mila in Italia gestiti dall'Agenzia Nazionale per l'amministrazione e destinazioni dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

Dall'analisi dei dati, pubblicati da openregio, emerge come i clan del casertano investano principalmente in due settori: quello delle costruzioni (con 10 aziende destinate e 58 date già in gestione) e quello del commercio all'ingrosso (con 5 imprese destinate e 30 date in gestione a società cooperative).

Per quanto riguarda il resto dei settori d'investimento della camorra nel casertano emerge come tra le aziende destinate una sia nel settore dell'agricoltura, caccia e silvicoltura; 1 nel settore alberghiero e della ristorazione; 3 nei servizi sociali; 4 nell'estrazione dei minarali ed 1 nei trasporti.

Delle imprese affidate in gestione dall'agenzia, invece, 6 sono nel settore dell'agricoltura; 7 in quello ricettivo e della ristorazione; 8 nei servizi; 3 nella finanza; 19 nel settore delle attività immobiliari; 5 attività manifatturiere; 1 nella pesca e piscicoltura; 2 attività a conduzione familiare; 3 nella distribuzione di energia elettrica, gas e acqua.

"Le aziende - ha spiegato il prefetto Ennio Mario Sodano, direttore nazionale dell'Agenzia - spesso stanno sul mercato per il fatto che sono mafiose. Quando perdono questo "vantaggio" non riescono ad essere sostenibili e spesso falliscono". Una dato che viene confermato anche nel casertano. Delle 32 aziende destinate, infatti, 28 sono in liquidazione e 4 in vendita.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento