"L'area mercato non rispetta le norme di sicurezza": il dossier inguaia il sindaco

Rosalba Rispo de Movimento 5 Stelle solleva il caso in Comune

Rosalba Rispo de Movimento 5 Stelle

La fiera settimanale di Parete finisce ancora una volta nell’occhio del ciclone. L’attuale amministrazione, praticamente appena insediatasi, decise di tornare al passato portando la fiera dall’area mercatale di via Basile alle spalle del Municipio, dove in pratica si faceva già negli anni scorsi. Una scelta che alzò ovviamente dei pareri favorevoli ma anche delle polemiche, soprattutto quando il sindaco Gino Pellegrino pubblicò un bando per la vendita dei lotti dell’area mercatale di via Basile “per fare cassa” suscitando la reazione del Partito democratico e del capogruppo consiliare Giuseppe D’Alterio.

Poi si è scoperto che in pratica sia l’attuale amministrazione che la ‘vecchia’ guidata da Raffaele Vitale avessero intenzione di costruire abitazioni e non strutture sportive come invece si sperava e si prospettava. Adesso un nuovo polverone viene alzato anche dal Movimento Cinque Stelle e dal capogruppo Rosalba Rispo che, atti alla mano, sottolinea che “in questa fiera settimanale c’è caos ed illegalità”.

In una relazione della polizia municipale del comandante Nicola Capone viene infatti riportato che “durante un sopralluogo con il comandante dei carabinieri Vincenzo Pulicani i posteggi riservati agli operatori commerciali così come assegnati, non risultavano in regola con le norme del codice della strada”.

In pratica dalle ‘bancarelle’ ai marciapiedi non ci sono almeno due metri e mezzo per il passaggio di un mezzo di soccorso. “Lo spazio tra i banchi di vendita e i pedoni si riduce di circa un metro, si suggerisce quindi di trovare possibili siti alternativi”, viene sempre riportato nella relazione. Nella seconda relazione si parla invece della raccolta dei rifiuti e della necessità di posizionare dei new jersey in cemento armato al fine di garantire la sicurezza “in modo da prevenire ed impedire azioni criminali”.

Ma nonostante ciò le forze dell’ordine continuano a far svolgere il mercato mentre dal Comune fanno orecchie da mercante: “Tutte queste disposizioni, non sono rispettate in termini di sicurezza. Inoltre i bagni chimici a ridosso del mercato emanano maleodore – conclude Rispo -, l’area destinata prima dell’arrivo degli operatori ecologici sembra una discarica, non essendoci neanche dei bidoni per riporre e differenziare i rifiuti. Le persone non riescono a camminare per il poco spazio a ridosso con le bancarelle. Insomma la nuova area mercatale è un vero fallimento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento