Il derby finisce in una mega rissa: partita sospesa

Botte da orbi tra i tesserati di Carinola e Falciano. Forze dell'ordine in campo

La rissa sul campo da gioco

Botte da orbi allo stadio di Carinola durante il match di Prima categoria tra i padroni di casa e la formazione del Falciano. Necessario l’intervento delle forze dell’ordine.

Il tutto parte al 45’ del primo tempo: un calciatore (Daniele Stasino, da quanto riferito dal referto dell’arbitro) colpisce con un violento pugno un avversario scatenando una vera e propria rissa che coinvolge tutti i 22 in campo ma anche gli altri calciatori presenti in panchina. Il direttore di gara riesce comunque a sedare gli animi a suon di cartellini e quindi si torna negli spogliatoi con la speranza di ‘raffreddare’ gli animi con una bella doccia gelata.

Ma al 41’ della ripresa l’arbitro è costretto a fermare nuovamente la gara, ma questa volta in maniera definitiva. Sì perché nonostante gli oltre 80 minuti di gioco le scaramucce tra i giocatori in campo non si erano mai fermate tanto che, appunto, a 4 minuti dalla fine della gara una nuova rissa generale coinvolgeva tutti i tesserati di entrambe le società.

L’arbitro non può nulla, intervengono le forze dell’ordine ma nonostante ciò non si riesce a riprendere la partita visto che entrambe le compagini “non mostravano alcun interesse nel collaborare per riprendere la gara”. Questo è quanto emerso dal referto e quindi il Giudice sportivo ha condannato entrambe le squadre alla sconfitta per 3-0 ed ha anche inflitto una multa di 100 euro a società. Tre gare di squalifica per Daniele Stasino del Falciano Calcio 2016, mentre sono 4 le giornate di stop per Cristian Formisano (Falciano) e Luigi Parente (Carinola).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Raid vandalico al comitato elettorale del candidato della Lega

  • Attualità

    Invasione di turisti alla Reggia, lunghe code per il 25 aprile | FOTO

  • Cronaca

    L'ex sindaco torna libero prima delle elezioni

  • Cronaca

    Rifiuti in strada: incivili incastrati dalle telecamere "trappola"

I più letti della settimana

  • Poker online e scommesse illegali: 80mila euro nella cassa del clan

  • Sparatoria dopo il colpo, fuga sull'Appia

  • La tragedia di Pasquetta: è morto il medico Zinzaro

  • Imprenditore dei Casalesi al servizio dei Piccolo, Buttone: "Volevo ucciderlo"

  • Truffatrice incastrata nell'ufficio postale finisce alla sbarra

  • Ha ospitato il boss latitante per un debito nella "bisca dei vip"

Torna su
CasertaNews è in caricamento