Falsi incidenti per truffare l'assicurazione, denunciati due casertani

L'indagine condotta dai carabinieri di Villa Castelli su due casi di finti incidenti

Ci sono anche due casertani tra le quattro persone denunciate dai carabinieri della stazione di Villa Castelli (Brindisi) al termine di un'indagine scaturita dalla querela presentata dal legale di una compagnia assicurativa con sede a Roma. 

Nei guai, con l’accusa di fraudolento danneggiamento di beni assicurati, sono finite in totale quattro persone: una 42enne e di una 58enne, entrambi residenti a Napoli, e un 38enne e una 41enne residenti a Marcianise.

Dalle verifiche effettuate dall'Arma, è emerso che i quattro indagati hanno simulato due sinistri stradali avvenuti a Nola e Marcianise nel dicembre del 2016, per i quali sono stati richiesti risarcimenti alla compagnia assicurativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento