Migrante ferito, Della Gatta colpito al volto prima degli spari | LA FOTO

Fissato l'interrogatorio per l'imprenditore dopo la notte di violenza al Centro La Vela

L'imprenditore Carmine Della Gatta ferito dopo la colluttazione

Emergono nuovi dettagli sulla sparatoria al Centro La Vela di Gricignano di Aversa, in seguito alla quale un 19enne gambiano è stato ferito gravemente e l'imprenditore Carmine Della Gatta è stato arrestato dai carabinieri. Secondo la tesi difensiva Della Gatta, socio della cooperativa che gestisce il centro di accoglienza per migranti di via Leonardo da Vinci, avrebbe sparato per difendersi dopo essere stato aggredito dal giovane gambiano Bobb Alagiee.

Il migrante, dopo aver dato vita alla protesta ed appiccato il fuoco all'interno della sua stanza, costringendo gli altri ospiti della struttura a fuggire, avrebbe poi aggredito l'imprenditore. Lo avrebbe colpito a pugni sul volto ma l'immigrato "aveva qualcosa in mano", ha raccontato ai carabinieri Della Gatta. Secondo l'imprenditore si tratterebbe verosimilmente di una pietra.

Saranno le indagini dei carabinieri intervenuti sul posto a verificare la dinamica di una notte di follia e di terrore. Lunedì Della Gatta, difeso dall'avvocato Giovanni Cantelli, comparirà dinanzi al gip Finamore del tribunale Napoli nord per chiarire la propria posizione. 

L'episodio avvenuto nella notte ha creato diversi problemi nella zona di Gricignano d'Aversa. Nel pomeriggio, infatti, tra gli ospiti della comunità La Vela ha iniziato a serpeggiare la voce che il giovane ferito fosse addirittura morto. Per questo motivo sono scesi in strada, occupando la provinciale Aversa - Caivano, armati di mazze e bottiglie di vetro. La protesta si è conclusa quando una delegazione di migranti si è recata in ospedale per verificare le condizioni del ragazzo.

Intanto anche il sindaco di Gricignano Andrea Moretti si è espresso ribadendo il fatto che "come Comune non accoglieremo più migranti".  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento