Il sindaco si dimette dopo gli spari al fratello

Il primo cittadino getta la spugna dopo l'aggressione subita dal fratello Luigi

Il sindaco Marcello De Rosa si è dimesso a due giorni dall'aggressione al fratello

Marcello De Rosa getta la spugna. Il sindaco di Casapesenna a 48 ore dall'attentato subito dal fratello Luigi, aggredito da tre incappucciati che hanno anche esploso un colpo di fucile contro il finestrino della sua automobile, ha rassegnato questa mattina le dimissioni da primo cittadino.

Una scelta, quella di De Rosa, ponderata nel week end con la sua famiglia. Il primo cittadino, secondo quello che trapela, non se la sente di mettere ancora a rischio la vita dei suoi familiari. De resto, già un paio di anni orsono, la sua famigli subì una anomala rapina in casa che spinse la Prefettura ad assegnargli la scorta. Ora l'aggressione al fratello è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Fermato in un auto con un milione di euro di cocaina

Torna su
CasertaNews è in caricamento