Bambino annegato al matrimonio, i gestori: "Bagno in piscina non autorizzato"

La morte del piccolo Davide ha commosso l'intera comunità: domani una fiaccolata a Maddaloni

La tragedia al Kora durante un matrimonio

"La piscina era chiusa ai tuffi ed il bagno in acqua non era autorizzato". E' quanto fanno sapere i responsabili del Kora, il locale di Lucrino dove mercoledì sera è morto il piccolo di 4 anni Davide Marciano, di Maddaloni, annegato durante un matrimonio.

La tragedia del piccolo Davide, originario di Maddaloni, ha suscitato grande commozione. Domani alle 22 partirà una fiaccolata a Maddaloni dalla chiesa dell'Annunziata e attraverserà il centro cittadino, a testimonianza dell'affetto e della vicinanza di un'intera comunità alla famiglia del bimbo di appena 4 anni. Oltre alle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza del locale di Lucrino, riferisce AdnKronos, a fare luce sul fronte delle indagini, si attendono anche i risultati dell'esame autoptico. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento