'Daspo' per parcheggiatore abusivo e 3 commercianti abusivi

I provvedimenti adottati dal Questore di Caserta

Forze dell'ordine in campo contro parcheggiatori e venditori abusivi. Il Questore di Caserta adotta altri quattro provvedimenti di “Daspo Urbano” nei confronti di altrettante persone fermate ripetutamente mentre esercitavano attività di guardamacchine e vendita di gadget senza alcuna autorizzazione.

I quattro provvedimenti odierni, esito delle attività istruttorie svolte dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Caserta sulla base di controlli operati dagli equipaggi di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale di Caserta, sono stati adottati nei confronti di D.L.P. (64 anni, residente a Caserta); F.P. (59 anni, residente a Caserta); V.G. (68 anni, residente a Caserta); S.N. (43 anni, residente a Caserta).

Il risultato è frutto di una incessante attività di controllo del territorio, intensificata proprio di seguito all’entrata in vigore della normativa in argomento, con il coinvolgimento di tutte le Forze di Polizia operanti nel territorio casertano. Nel dettaglio, D.L.P. , F.P. e V.G. venivano sorpresi, più volte nell’ultimo periodo a svolgere l’attività di venditore di gadget raffiguranti la Reggia di Caserta in prossimità del monumento, senza avere alcuna autorizzazione mentre S.N. veniva sorpreso a svolgere l’attività di parcheggiatore abusivo a Piazza Pitesti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pertanto, oltre alle sanzioni previste dal Codice della Strada e dalla normativa di settore contro la vendita ambulante abusiva, elevate nei confronti dei quattro soggetti per ciascuna violazione commessa, veniva adottato il provvedimento odierno, consistente nel divieto di accedere, per un periodo di sei mesi, alle zone sopracitate e nelle rispettive aree pertinenziali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morti al ritorno dal mare, lacrime e dolore per l’addio a Donato ed Asia

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

Torna su
CasertaNews è in caricamento