Colpito da Daspo torna a fare il parcheggiatore abusivo: assolto

La sentenza pronunciata dai giudici del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per il 36enne

La sentenza per il parcheggiatore abusivo

Violazione del Daspo urbano emesso nei suoi confronti dal Questore di Caserta. Questa l'accusa a carico di Arnaldo Abbruzzese, noto parcheggiatore abusivo attivo in diverse zone di Caserta. Il giudice Valeria Maisto, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha assolto il 36enne, residente a San Marco Evangelista, accogliendo le tesi del difensore, l'avvocato Daniele Delle Femmine.

Secondo l'accusa l'uomo, già colpito dal provvedimento del Questore di divieto di esercitare l'attività illecita, venne sorpreso mentre svolgeva il suo compito di posteggiatore abusivo. Ma per il giudice “il fatto non sussiste”, con l’assoluzione con formula piena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scorso ottobre i giudici della sezione misure di prevenzione non avevano applicato la sorveglianza speciale non ritenendo Abbruzzese "pericoloso". La violazione contestata si inscrive in una condotta abituale da parte di Abbruzzese, descritto dai magistrati come "insensibile ai valori dell'ordinamento", al quale risulta "indifferente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

Torna su
CasertaNews è in caricamento