Cuccioli di cane sequestrati, la procura li dà in affidamento

L’iniziativa verrà gestita dall’organizzazione Oipa

Ben 38 cuccioli di cane, sottoposti a sequestro dalla procura della Repubblica di Napoli nord nell’ambito di una inchiesta che portò lo scorso novembre al sequestro di 53 cuccioli di cane da parte dei carabinieri di Crispano diretti a un negozio di animali per poi essere venduti. Di questi, 38 verranno affidati alle famiglie che presenteranno richiesta di acquisto (formulate singolarmente per ciascun cucciolo) da presentare entro il 10 gennaio 2018 all’indirizzo di posta elettronica affidoanimali.procura.napolinord.aversa@giustizia.it

Secondo la procedura legale dell’alienazione definitiva dei beni sequestrati, gli adottanti dovranno corrispondere alla Procura una cifra pari a €180 per ogni cucciolo. Questi contributi convoglieranno in un fondo destinato a riscattare gli animali in caso di dissequestro o mancata condanna degli imputati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La procedura di vendita avverrà tramite l'organizzazione Internazionale Protezione Animali Direzione Regionale della Campania (OIPA) Sono inoltre previsti dei controlli post-affido presso le famiglie affidatarie da parte dell'OIPA o di altre persone (tutor) designate dal magistrato assegnatario del procedimento. La scelta degli acquirenti verrà effettuata a tutela del benessere psicofisico dell'animale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sequestrata azienda di giardinaggio: alberi uccisi dal punterolo rosso bruciati in un terreno | FOTO

  • Finto contratto da badante per il permesso di soggiorno

  • Tangenti per gli appalti di esercito ed aeronautica, indagato tenente colonnello casertano

  • Botto in autostrada, auto distrutte dopo lo schianto | FOTO

  • Il pentito: "Carmine Schiavone voleva eliminare gli ultimi rappresentanti dei Bidognetti"

  • Aumentano di nuovo i contagi da coronavirus nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento