Crollo in palestra, scuola chiusa. I ragazzi fuggiti pochi minuti prima

Il provvedimento disposto dal presidente della Provincia

Arrivano i primi provvedimenti dopo il crollo del tetto avvenuto poco prima delle 14 di oggi nella palestra dell’Isis ‘Alessandro Volta’ di Aversa. Il presidente della Provincia Giorgio Magliocca con un decreto ha disposto la chiusura dell’istituto e quindi la sospensione delle attività didattiche sine die.

Si legge infatti nel decreto: “Al fine di tutelare l’incolumità di studenti e dipendenti si ravvisa l’opportunità di disporre, con decorrenza immediata e sino a nuovo provvedimento, la sospensione delle attività didattiche ed extra didattiche dell’Isis Volta”.

A quanto emerge dai primi controlli effettuati dopo il crollo, a causare il disastro è stato un problema allo scolo dell’acqua piovana, posto sopra la palestra. Il canale si è infatti otturato e il peso dell’acqua, caduta in grandi quantità in queste ore, ha provocato il crollo. I vigili del fuoco, prima dell’intervento della Provincia, avevano già dichiarato l’inagibilità della palestra.

Una situazione ad alto pericolo, come racconta la madre di uno degli studenti che era da poco uscito dalla palestra: “I ragazzi c’erano in palestra – spiega la donna – hanno avvertito degli strani rumori e il tetto si è squartato lentamente prima di crollare. Hanno fatto in tempo a scappare, mio figlio frequenta questo istituto e le informazioni sono arrivate dagli stessi ragazzi che erano lì”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta sulla provinciale: morta studentessa 24enne | LE FOTO

  • Dramma all'alba, muore noto avvocato

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

  • Gas dei Casalesi, 4 pentiti provano ad inchiodare i manager della Coop

  • 11 ARRESTI Spaccio di coca col 'permesso' dei Casalesi, sgominate le bande

  • Sequestrati 200 kg di prodotti in un bar-pasticceria

Torna su
CasertaNews è in caricamento