Schiacciati dal muro, si aggravano le condizioni di Diana

Lunedì i funerali del fratello. Il testimone: "Ci stavamo riparando dal vento quando è crollato tutto"

Si sono aggravate le condizioni di Vincenzo Diana, uno dei pensionati scampati al crollo del muro ad Alvito, in provincia di Frosinone, nel quale è morto anche il fratello Carlo, entrambi originari di Casal di Principe. Come riporta FrosinoneToday, l’uomo, 76 anni, è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Sora.

In base alle prime informazioni trapelate sarebbe stato colpito da una grave emorragia interna che ha impedito anche il trasferimento presso una struttura della Capitale. A perdere la vita nel crollo del muro alto due metri a causa dell'ondata di maltempo e del forte vento, sabato mattina, sono stati Carlo Diana, fratello di Vincenzo, e Guido Alpassi, pensionato residente a Veroli.

Un quarto ferito, Franco Zeppieri di Veroli, seppur trasferito a Roma non corre pericolo di vita. Intervistato dalle telecamere del Tg1 l'uomo ha raccontato gli attimi antecedenti e successi la disgrazia: "Eravamo fuori la rimessa degli attrezzi e per ripararci dal fortissimo vento ci siamo appoggiati dietro il muro. Improvvisamente ho sentito un tonfo e poi tutto è diventato polvere. Non ricordo altro". I funerali di Carlo Diana si svolgeranno lunedì 25 febbraio alle 15:30, nella chiesa di San Simeone Profeta ad Alvito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento