Crolla cornicione dalla facciata della Reggia | FOTO

La 'foglia' del capitello ritrovata stamattina dai dipendenti, è il terzo crollo in un anno

La parte di cornicione crollata dalla facciata della Reggia

Potrebbe essere la forte pioggia che nel pomeriggio e nella serata di ieri si è abbattuta su Caserta ad aver provocato il crollo di una ‘foglia’ di un capitello, parte del cornicione che ‘affaccia’ su viale Douhet, a pochi metri dall'ingresso nella caserma dell'Aeronautica. A ritrovare a terra i resti del crollo sono stati alcuni dipendenti del complesso vanvitelliano, l’area è stata transennata per impedire il passaggio di persone, ma del caso non sono stati ancora informati i vigili del fuoco.

crollo reggia transenne-3

Nell’ultimo anno è il terzo crollo che riguarda il bene patrimonio dell’Unesco: il primo, quello che ha fatto più ‘rumore’, è avvenuto nella Sala delle Dame del dicembre 2017, quando crollò a terra una grossa porzione di soffitto, causato secondo la relazione degli ispettori del Ministero dei Beni Culturali da “omissioni e manchevolezze” da parte della direzione della Reggia e per il quale è in corso un’inchiesta. Il secondo è avvenuto invece lo scorso settembre nelle retrostanze del quarto piano, non aperte ai visitatori e utilizzate come aule per lo svolgimento delle lezioni da parte dell'Aeronautica, dove è crollato ancora una volta parte del soffitto.

LA NOTA DELLA REGGIA: Sulla vicenda è intervenuta anche la direzione della Reggia, che ha confermato come il “distacco di una porzione di foglia di acanto del capitello di una delle lesene angolari dell’avancorpo sudoccidentale della facciata lato sud del Palazzo Reale” sia dovuto al nubifragio che ha colpito Caserta nella serata di lunedì. I tecnici stanno effettuando verifiche per individuare eventuali altre porzioni di rilievi danneggiato dal maltempo.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

I più letti della settimana

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

  • 23 ARRESTI Marito e moglie a capo della banda, in casa trovati 163mila euro in contanti

Torna su
CasertaNews è in caricamento