Crolla controsoffitto a scuola, il sindaco chiude il plesso

L'ordinanza del primo cittadino D'Andrea: "Sarà la magistratura a stabilire eventuali colpe sul crollo"

Resterà chiusa fino al prossimo 29 settembre il plesso di Sant’Antonio della scuola media ‘Laurenza’ di Teano, dopo l’incidente che ha visto crollare nella mattinata di mercoledì parte della controsoffittatura dell’istituto. A deciderlo con una ordinanza è stato il sindaco Dino D’Andrea, così da permettere i rilievi tecnici nell’aula dove è avvenuto il cedimento e la verifica anche delle altre controsoffittature del plesso.

Al momento del crollo gli studenti erano in classe, per fortuna ai primi sentori di “scricchiolii” dal tetto la professoressa ha fatto uscire i suoi ragazzi, evitando così che qualcuno potesse venir colpito dal crollo del controsoffitto.

Nell’ordinanza firmata dal primo cittadino si legge come nei prossimi giorni verrà avviata un’indagine interna per verificare eventuali responsabilità a carico della ditta che ha eseguito l’intervento”. Intervenendo poi sui social, D’Andrea si è assunto “la piena responsabilità per quello che ho ereditato, un controsoffitto su cui sarà la magistratura a stabilire eventuali colpe sul crollo, dal canto mio e della mia amministrazione costituiremo una "consulta per la sicurezza scolastica" (amministratori/ tecnici/genitori/dirigenti scolastici) nella quale ci terremo costantemente aggiornati su criticità, eventuali decisioni e soprattutto sullo stato dell'arte dei progetti per l'Edilizia Scolastica presentati a Luglio alla Regione Campania che oggi rappresentano l'unica vera alternativa alle "scuole colabrodo" che mi hanno consegnato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento