Crollano calcinacci dalla chiesa 'chiusa per pioggia'

La struttura è stata chiusa per inagibilità lo scorso novembre

La chiesa di Sant'Antonio

Era il 12 novembre scorso quando padre Florindo officiava l’ultima messa nella chiesa di Sant’Antonio al Seggio ad Aversa, prima della chiusura della struttura sacra per le infiltrazioni della pioggia che l’hanno resa inagibile. Ad oggi tutto tace, mentre vigili del fuoco e tecnici comunali sono dovuti intervenire per la caduta dell’intonaco dalla facciata.

Una situazione nota da almeno un anno, quando sono iniziate le prime avvisaglie. Dopo la chiusura per inagibilità anche i padri francescani che vivevano nel convento sono stati costretti al trasferimento. Si attende quindi una mossa dalla Curia di Aversa e dalla Soprintendenza, ma da mesi resta lo stallo.

Una situazione resa ancor più pericola per la vicinanza della chiesa con la principale zona della Movida normanna: è fondamentale un intervento deciso per scongiurare che il prossimo crollo possa avvenire durante il weekend, quando la strada è invasa dai giovani.

Potrebbe interessarti

  • Buco nel pavimento del pronto soccorso, donna cade e si fa male

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Il casertano brucia di calore: temperature a 50 gradi

  • Schianto in autostrada, tre chilometri di coda

  • Scossa di terremoto, torna a tremare il casertano

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

  • Schianto in autostrada: due km di coda

Torna su
CasertaNews è in caricamento