Panettone e spumante per l'autorizzazione del bar: sentenza per l'ex assessore

Corvino accusato di corruzione e millantato credito con l'ex comandante dei vigili urbani e due dipendenti comunali

Il verdetto emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere

Corruzione, millantato credito presso i carabinieri di Casal di Principe e falso per favorire l'attività di un bar senza che questi avesse le autorizzazioni.

Erano queste le accuse mosse nei confronti dell'ex assessore di Casal di Principe Antonio Corvino, di 48 anni, dell'ex comandante della municipale Giuseppe Esposito, di 70 anni, Alessandro Chirico, di 59 anni dipendente del Comune, e di Luigi Furia, 74 anni di Casal di Principe. Nella giornata di oggi il collegio del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, presieduto dal giudice Maria Chiara Francica, ha emesso la propria sentenza, assolvendo i 4 imputati da tutti i reati a loro contestati.

I fatti di cui al processo risalgono al 2008 quando Corvino ed Esposito tranquillizzavano i titolari dell'attività commerciale su eventuali controlli dei carabinieri della locale compagnia, millantando conoscenze all'interno della caserma dell'Arma. Ma non solo. I titolari avrebbero anche dato una bottiglia di spumante ed un panettone per velocizzare le pratiche. Inoltre l'ex comandante della municipale, ad avviso della Procura, avrebbe anche omesso di controllare le autorizzazioni e le regolari condizioni igienico-sanitarie del locale. Infine, secondo il capo d'imputazione, sarebbe stata modificata la data di protocollo sulla domanda di autorizzazione, anticipandola di qualche mese, ed autorizzando l'attività di sala scommesse senza l'esistenza dei presupposti previsti dal Tulps.

Nel corso del dibattimento ha retto, però, la tesi dei difensori che hanno mostrato la non sussistenza dei reati contestati ai loro assistiti. Nel collegio difensivo ci sono gli avvocati Mirella Baldascino, Rocco Trombetti ed Antonello Fabrocile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento